Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?
Menù principale
Registrazione
Se vuoi registrarti e partecipare alla vita del sito invia la tua richiesta tramite la voce "contattaci" indicando il nome utente con cui vuoi registrarti.
Argomenti scottanti
Utenti online
2 utente(i) online
(1 utente(i) in Articoli)

Iscritti: 0
Ospiti: 2

altro...
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Articoli > Soluzioni > In cucina > Piante aromatiche
Piante aromatiche
Publicato da Nocciolina su 4/5/2007 (509 Letto)
Le piante amatiche sono note sin dall'antichità per i gradevoli profumi che emanano e per le propietà medicinali terapeutiche attribuitegli nei secoli. Sono dei conservanti naturali ( ad es. il pepe negli insaccati, ma anche il sale nel passato, era preziosissimo per la conservazione) ; svolgono un azione antibiotica e antibatterica( aglio prezzemolo, cannella, menta , origano ecc)
Hanno un'azione antiossidante che contrasta l'inacidimento di molte pietanze., allungandone i tempi di conservazione ( ad es i chiodi di garofano nel brodo) .
Si tratta di piante per lo più erbacee, il cui uso è molto vario: la stessa pianta può avere utilizzazioni diverse, industriali o domestiche. A titolo didattico possono essere distinte in SPEZIE ed ERBE AROMATICHE: il termine spezie viene riservato ad alcune droghe derivate da particolari piante aromatiche di origine tropicale largamente usate in cucina ( pepe, canella, cardamomo, zenzero, noce moscata).
In generale da un punto di vista botanico possiamo definire spezie le radici , i fiori, i frutti, la corteccia e i semi delle ainte annuali e biennali; mentre sono definite : erbe aromatiche le foglie e i germogli delle piante.
Le spezie in epoca romana arrivavano dall'Africa, mentre le erbe aromatiche sono dell'area mediterranea italiana.
Sono state protagoniste di un'accanita competizione culinaria: fin dall'antichità le spezie sono state considerate simbolo di richezza , presenti soltanto alle tavole dei rcchi.
Con le nuove scoperte geografiche il sovraccarico di profumi dall'oriente provocò una sorta di stanchezza verso questi aromi, a favore delle profumatissime variegate, pur se meno blasonate , erbe povere e contadine. L'uso delle erbe aromatiche ebbe una grande diffusione in Francia e in Italia , mentre ( Germania, Olanda, Polonia, Russia) rimasero , e tutt'ora lo sono attaccate alle spezie.
  Vedi questo articolo in formato PDF Stampa articolo invia article

Naviga negli articoli
Precedente articolo Migliora le tue capacità in cucina! SICARI AL PARMIGIANO prossimo articolo
I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.
Cerca
Video
Questo sito è un'iniziativa personale e non è subordinato in maniera diretta o indiretta ad alcuna personalità, gruppo, associazione o partito politico.
Tutti i materiali presenti nel sito sono di proprietà dei legittimi autori.
Costituzione Italiana. Art. 21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Powered by XOOPS 2.4.4 Copyright 2001-2010 The XOOPS Project