Login
Nome utente:

Password:

Ricordami



Password persa?
MenĂ¹ principale
Registrazione
Se vuoi registrarti e partecipare alla vita del sito invia la tua richiesta tramite la voce "contattaci" indicando il nome utente con cui vuoi registrarti.
Argomenti scottanti
Utenti online
3 utente(i) online
(2 utente(i) in Articoli)

Iscritti: 0
Ospiti: 3

altro...
SmartSection is developed by The SmartFactory (http://www.smartfactory.ca), a division of INBOX Solutions (http://inboxinternational.com)
Articoli > Punti di vista > Esperienze personali > Incredibile dictu!!!!!!!!
Incredibile dictu!!!!!!!!
Publicato da Nadia su 4/6/2004 (498 Letto)
Quello che sto per dirvi, ha dell'incredibile lo so, ma siccome è capitato a me , ve lo racconto, perchè ha modificato il mio rapporto con la fede, badate non ho detto con la religione, ma col mio credere.
Diversi anni fa, stavo attraversando uno dei miei tanti momenti bui, quei momenti incasinati, che per levarci le gambe, dovresti sovvertire la tua vita, ti manca il coraggio, e poi, non sai che strada imboccare, vorresti delegare qualcuno per prendere le tue decisioni, perchè hai la sensazione che qualsiasi scelta sarebbe sbagliata.
Premetto che ho sempre amato, disegnare, scrivere, ma in quel periodo ero talmente bloccata che non riuscivo più a muovere la matita, nonostante, a volte mi mettessi al tavolo in silenzio, da sola con un blocco di fogli davanti aspettando un'ispirazione.
Un giorno di questi, mi trovavo lì con la penna in mano, lo sguardo sul foglio di un quadernone a quadrettini che avevo sul tavolo, sfiduciata. Mi sentivo una spugna secca, non riuscivo più nè ad assorbire nè a dare, stavo semplicemente lì a perdere il mio tempo, tanto non avevo niente di meglio da fare. Ma ad un certo punto ho una sensazione strana; il gomito del mio braccio destro, è come non avesse più peso, io attribuisco questo alla posizione tenuta già da un pò, però la mano comincia a muoversi la penna prima tremante poi sempre più decisa comincia a tracciare delle linee sul foglio.
Inizialmente sono presa dal panico ma non ho la volontà nè la forza di interrompere, la paura iniziale lascia il posto alla curiosità a quel punto è un'altra la paura, che per un qualsiasi motivo questo fenomeno cessi. Sto quasi senza respirare, la penna continua a tracciare linee seguendo la quadrettatura del foglio, sono completamente rapita , la mano non è più la mia mano, piano piano, si delineano sulla pagina tre calici, uno diverso dall'altro, e sotto ad essi due lettere dell'alfabeto seguite da un numero in cifre romane seguito da un altro calice alto quanto le cifre e le lettere. Il tutto molto preciso e deciso, senza che la penna si staccasse mai dal foglio. Ad un tratto, la penna mi cade sul tavolo senza la mia volontà è tutto finito, il braccio si riappropria del suo peso, sono esterefatta, incredula, ma con una forza interiore che non avevo mai avuto prima.
Questo fatto, è accaduto a novembre del 1993, unico caso, perchè ho riprovato mille volte a ricreare le stesse condizioni perchè si ripetesse, ma non è accaduto mai.
Ho portato questo disegno a far vedere a diverse persone, per riuscire a decifrarne il messaggio, ma a distanza di anni ancora rimane un mistero.
Resta il fatto che ora so che al di sopra di noi non c'è il vuoto, e che non dobbiamo, nei momenti difficili forzare la mano nè per cambiare la nostra vita nè per ottenere qualcosa che desideriamo particolarmente, dobbiamo semplicemente affidarci alla corrente dell'esistenza, l'importante che il nostro animo sia positivo e che il fine non sia nuocere a qualcuno!!!
  Vedi questo articolo in formato PDF Stampa articolo invia article

Naviga negli articoli
Precedente articolo Grazie Religione prossimo articolo
I commenti sono di proprietà degli autori. Si declina ogni responsibilità sul loro contenuto.
Cerca
Video
Questo sito è un'iniziativa personale e non è subordinato in maniera diretta o indiretta ad alcuna personalità, gruppo, associazione o partito politico.
Tutti i materiali presenti nel sito sono di proprietà dei legittimi autori.
Costituzione Italiana. Art. 21 Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione. La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.
Powered by XOOPS 2.4.4 Copyright 2001-2010 The XOOPS Project